Grande successo della partecipazione di Floramiata al Flormart 2017

Il Flormart, la grande rassegna internazionale di Padova è stato il palcoscenico della la prima uscita pubblica della nuova società Floramiata sotto la direzione dell’AD Marco Cappellini e della nuova proprietà composta da Findeco, Giorgio Tesi Group, F. lli Barile Spa, LMS Energia e Florovivaistica Bisceglia che dal mese di aprile del 2017 ha preso le redini dell’impresa.

L’Azienda è stata presente al 68 Salone del florovivaismo con due stand, uno all’interno del padiglione 5 riservato alle aziende associate ANVE – Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori, ed il secondo nel padiglione 15 dedicato alle aziende produttrici di piante da interno ed ha inoltre fornito le proprie piante come arredo negli stand istituzionali del Ministero delle Politiche Agricole e Alimentari e di ANVE.

Il Salone è stata l’occasione per presentare la nuova proposta commerciale di Floramiata che identifica la pianta come vero e proprio “complemento di arredo” ponendola al centro della scelte di interior design per la casa e per i luoghi di lavoro. Un complemento capace, non solo di abbellire, ma anche di migliorare il benessere psicofisico di chi, in quei luoghi, ci abita o ci lavora. Nello stand sono state messe in mostra accattivanti combinazioni della pianta tropicale con moderne fioriere, affascinanti arredi, insoliti quadri vegetali e particolari illuminazioni utili alla fotosintesi, con suggerimenti sul corretto posizionamento delle diverse specie di piante all’interno dei vari ambienti domestici o lavorativi.  La giusta collocazione di una pianta dipende in primis dalla disponibilità di luce naturale, laddove è scarsa come in bagno o nel disimpegno, Floramiata propone le piante sciafile quali l’elegante Aglaonema, il candido Spatifillum o la verde Felce, mentre in ambienti più luminosi come il living, la cucina, o più in generale in prossimità dei balconi trovano collocazione naturale l’Anturio, l’elegante Areca o il Ficus Benjamina. Dove invece la luce solare non arriva, Floramiata suggerisce l’uso delle lampade che emettono una luce il cui spettro è simile a quello solare, permettendo la fotosintesi e quindi la crescita di piante anche in luoghi completamente bui. La fiera è stata l’occasione anche pere presentare il nuovo sito internet www.floramiata.it dove si potranno trovare interessanti notizie sulle piante, sull’azienda e sul settore florovivaistico, oltre che un cortometraggio “Earth Generation” che racconta la storia dell’evoluzione dell’utilizzo delle risorse geotermiche dell’Amiata dall’estrazione del mercurio alla coltivazione delle serre.

Alla realizzazione degli stand di Floramiata hanno partecipato alcune importanti aziende italiane offrendo le loro migliori creazioni: Erba ed Arca Spa per i vasi, il mobilificio Stosa per gli arredi da interno e Ambralight per le lampade a led per la fotosintesi delle piante.

 

No commnent

You might also like