platy1
platy2

Platycerium

Ha bisogno di luce ma non del sole diretto.

 

 

 

Con moderazione durante il periodo vegetativo.

 

 

 

Il terriccio deve essere mantenuto costantemente umido. Nella stagione calda è bene spruzzare le foglie con acqua priva di calcio.

 

 

PLATYCERIUM
BK/20

Originaria delle regioni temperate dell’Australia, è conosciuta come felce a corna d’alce infatti, la sua posizione perfetta è sospesa o appesa a parete attraverso un supporto. La temperatura minima invernale sopportata è di 10 °C.

Il genere Platycerium appartiene a quel gruppo di piante che comunemente sono chiamate FELCI.

È un’epifita delle regioni tropicali, sono specie che vivono sopra i rami delle altre piante e traggono il nutrimento dall’umidità e dall’aria circostante cresce sugli alberi dove affonda le radici tra la corteccia, il muschio e i depositi di foglie. Presentano due tipi di fronde molto diverse tra loro:

Le fronde sterili costituite da una singola fronda appiattita con la quale aderisce alla pianta ospite avvolgendosi attorno al ramo, utilizzando la pianta come sostegno e traendo nutrimento dall’acqua e dai detriti che si depositano sopra la pianta ospite. Questa fronda non produce spore e sono di colore marrone e sembrano delle foglie secche;

Le fronde fertili di colore verde piatte e coriacee dal caratteristico aspetto a “corna di alce” che producono le spore in grappoli sospesi.

Categoria: